12 commenti su “Che fine ha fatto il pilota Frederick Valentich?

  1. Molto inquietante!! Chissà dove è andato a finire quel povero ragazzo!
    Ciao Ross ti auguro una serena domenica♥
    liù

  2. (poi commentero’)

    🙂 Ciao Ross. “No al complottismo” e’ lo slogan di molti scettici sugli extraterrestri intesi come “piloti degli Ufo”, precisazione necessaria in quanto su civilta’ intelligenti gli scienziati sono tutti, o quasi, possibilisti.
    Neppure io credo a certe teorie complottistiche. Ma sono sicuro che, se si scoprisse, mettiamo, che alieni sono stati o sono su Marte, ecco, il “complotto” nascerebbe all’istante.

    Tutti o quasi possibilisti, gli scienziati. Non su Marte, proprio il nostro pianeta piu’ vicino (insieme a venere, ancora piu’ vicino di Marte) la scienza esclude totalmente l’esistenza ATTUALE di vita intelligente.
    Siamo in un campo, quello prospettato da te, in cui occorre essere molto cauti. Prima di tutto, piramidi ed altre “prove” possono avere caratteristiche “celesti” anche solo per una fede religiosa (dal cielo qualcuno ci guarda) ed ecco che i costruttori furno indotti a riprodurre “orione” per esempio, in base al loro credo. Certo, in linea di massima non si puo’ escludere una nostra origine aliena (uomini venuti dallo spazio che popolarono la Terra, crebbero e si moltiplicarono, si abbruttirono- ecco gli uomini “primitivi”- e generarono noi, “loro discendenti”).
    Ma non sarebbe necessaria, Ross, una “parentela” qualora gli ufo esistessero veramente. Basterebbe che, su pianeti simili alla Terra ci sia stata una evoluzione darwiniana simile ed ecco che ci somiglierebbero seppure senza “legami di sangue”.

    Una teoria un po’ piu’ “credibilie” e’ che Marte, in un lontanissimo passato, abbia ospitato un essere simile all’uomo, dopo una storia evolutiva simile a quella della Terra (magari li’ e’ avvenuto tutto piu’ in fretta!) e certe “strutture” lo comproverebbero. Ma qui torniamo al punto di partenza. “No al complottiamo”, ma se Curiosity o qualche suo discendente scoprisse la natura artificiale di certe strutture…il complotto (a non rivelare ) nascerebbe all’istante. Qualora.si coprisse tale cosa, che a me risulta affascinante e vorrei che tutto fosse vero, ma…Curiosity e’ fatta per studi “alla nostra portata”, non e’ programmata per scoprire alieni in giacca e cravatta che ci aspettano, ma la traccia di alieni molto piu’ piccoli-batteri od altro- comunque assai interessanti ed intriganti-. 🙂 Ciao Ross.
    Marghian

  3. Un commento fuori..post, :)ma siamo a ferragosto…
    Ah, il “prof- si diverte a fare il prof… 🙂 scherzo, mi piace esporre le cose che so-quelle che non so sono molte di piu’-. Si’, e’ interessante , a me piace molto, l’origine delle parole in generale (etimologia), una materia che in questo caso, mi e’ stata utile.
    Mi sa’ che le tue giornate ferragostane le trascorri nel migliore dei modi. E’ bello riposare o…fare le cose che sono per te, per chi ti e’ vicino…cio’ che ti pare e piace, insomma. Anche io ho acceso il pc per salutare amici come te, Ross. Ciao.
    Marghian

  4. Ma che cattivoni questi alieni!

    Perchè prendersela con un pilota solo ed indifeso con nessuna intenzione ostile? Per non lasciare testimoni? Allora perché si è fatto notare? Saranno anche così tanto avanzati tecnologicamente ma un tantino stupidi da farsi notare.

    Domanda: perchè questi cattivoni non se la prendono (tutt’ora) con tutti quelli che li avvistano annientandoli? Perché non eliminano tutti quelli che dicono di essere stati rapiti dagli alieni? Perché in questi casi lasciano testimoni in giro?

    Ora (forse) una bella notizia.
    Amelia Earhart è stata la prima donna a tentare l’impresa di fare il giro del mondo in aeroplano e data per dispersa nell’oceano Atlantico nel 1937.
    Anche qui molti misteri.
    Niente misteri. E’ stato un errore di rotta ed è notizia di alcuni giorni fa del ritrovamento (forse) del rottame dell’aereo in fondo all’oceano.
    Ciao da Bruce & Bleff

    • Sicuramente molti casi “misteriosi” non sono da attribuirsi agli alieni,come giustamente hai fatto notare,però tanti altri hanno veramente delle connotazioni aliene,per non parlare dei cerchi nel grano che sono molto inquietanti, e per me sono la prova che li alieni ci sono stati come per le Linee di Nazca e che ci sono come per i crop circles, che ne pensate?

  5. E se venissero da un’altra dimensione? certo le ipotesi sono tante ma io concordo pienamente con il titolo di Kolosimo “Non è Terrestre” qualsiasi cosa siano, io credo,non appartengono al nostro tempo,al nostro spazio , invece sicuramente appartengono al “Proprietario” del tutto. Ciao

  6. Farlo diventare “scettico”, tra virgolette? Ci proveremo. Ma vedi, Ross, lo scetticismo giusto, quel sano setticismo non e’ la negazione assoluta, per partito preso, di una certa cosa, “non e'”, punto. Lo scettico vero e’ colui che cerca di vedere se tutto permette la realta’ di una cosa. Chi dice “non credo negli UFO” adducendo come motivo “perche’ non esistono” non e’ scettico, perche’ lo scettico e’ colui che smonta pezzo per pezzo una questione per vederci chiaro. “Chissa’, andiamo a vedere….” ecco, questo e’ lo scettico, Ross. Io e Bruce.siamo cosi’, in base al principio “non lo escludo ma per convincermi di una cosa, devo avere tutti gli elementi (almeno quelli sufficienti per poter affermare che una cosa “probabilmente e’ vera”).

    Se io (o Bruce, o chi altri) non sono sicuro che “si possano superare distanze di anni-luce” in tempi brevi (un mese, un anno….) ecco, ci viene lo scetticismo: “come fanno ad arrivare fin qui da altri spstemi solari?”. Lo scetticismo, quello davvero razionale e’ dubbio, semplicemente dubbio. La negazione a priori di una cosa non e’ razionalita’. “Non ci credo perche’ non ci credo” non e’ scetticismo, ma llogica, reazioanria ed irrazionale posizione senza fondamento, come e’ senza fondamento e senza logica dire “ci credo perche’ ci credo”.

    Credo di aver capito il punto di vista di Bruce (ma spetta a lui chiarirlo): la ricerca di prove.
    I casi di avvistamenti e di presunte tracce? MOlti casi danno da pensare, e rendono certe persone aperte alla possibilita’ come accade a me, ma questi casi..non completano il quadro”. Lo scettico non puo’ credere ad una cosa perche’ lo dice tizio che lo ha sentito da caio, la scienza ha bisogno di prove. Se per esempio…salta fuori che su Marte ci sono basi aliene, ecco, “la cosa mi convince” dice lo scettoco che, in questo caso, e’ soddisfatto delle prove. Ma fino a che questo non accade, un fenomeno rimane una cosa interessante e suggestiva, e soggetta ad luteriori indagini.
    :)Ciao Ross.
    Marghian

  7. Ciao Ross ,questa sera girando per vari blog mi sono fermata a leggere il tuo argomento e chi ti trovo?Guarda caso Mar .e Br.due cari amici e cosi’dato che l’argomento mi interessa vi leggo volentieri fino in fondo.Che dire?Io sono del parere che finchè non vedo con i miei occhi e non tocco con mano non ci credo .Si fanno mille congetture ci sono tanti pareri c’è chi dice di aver avuto dei contatti di essere stati rapiti da loro ,ecco quando sento di questi casi vorrei essere li in prima persona a parlare con queste persone e far loro un sacco di domande perchè quello che ci viene riportato attraverso la tv o i giornali puo ‘essere stato ingrandito aggiungendo parole o concetti mai detti dai vari protagonisti,tutto per fare notizia e vendere giornali .Anch’io come Bruce non riesco a capire tutto questo mistero ,se veramente ci sono pechè non farsi vedere da tutti?Cos è questo vedo non vedo?Forse sono talmente evoluti che ritengono una perdita di tempo perdere “tempo”con noi?Oppure è perchè metterebbero in crisi tutta le basi su cui è fondata la nostra società ,il nostri credo ,la nostra strottura politica e di conseguenza creerebbero il caos ,faremmo un salto gigantesco nella tecnologia ,nella medicina ,forse ci svelerebbero misteri mai risolti dico questo perchè se sono capaci di arrivare qui sulla terra senz’altro sono molto più avanti di noi in fatto tecnologico avranno già scoperto quello che noi stiamo capendo solo adesso,tutto questo per noi sarebbe un bene? Saltare tutto ad un tratto dall’età della “pietra”ad un sapere cosi’ grande senza esserne preparati ,conoscendo come siamo fatti noi umani con i nostri difetti con i nostri conflitti d’interessi con le varie religioni che pretendono di avere in mano l’unica verità,ve lo immaginate cosa succederebbe ?La nostra mente vacilerebbe i nostri concetti sarebbero tutti da ripensare dovremmo tutto ad un tratto cambiare modo di pensare ,pensateci un momento ,noi siamo esseri con i nostri tempi dobbiamo abituarci pian piano alle novità .,dobbiamo valutare ,capire per poi accettare.Mi viene in mente che se esistono per davvero forse questo farsi vedere da pochi e non da tutti forse sarebbe proprio un dare modo a noi di prepararci a loro ,di darci del tempo per accettare l’idea che non siamo soli nell’universo .Mah!Tutto è possibile.Che ne sappiamo?Con questo vi saluto

    • Ciao Mariella, sono pienamente d’accordo con te,soprattutto per la parte finale del tuo commento.Quello che mi ha dato la quasi certezza che “loro” sono tra noi, sono i cerchi nel grano, sicuramente un forte messaggio che al momento non riusciamo ancora a comprendere in pieno, speriamo solo che nonsiano come i Visitors..”veniamo in pace….” Grazie per la visita che ricambierò al più presto

  8. Leggo solo adesso questo post, andavo a caccia di alieni da piccolo e amo la fantascienza che ho letto in passato (quella recente no), sai che dico? che gli alieni ci sono, siamo noi umani, ma talmente numerosi e diffusi da diventare padroni di casa 😉

  9. Giusto!
    Se la vita è stata portata sulla terra dagli asterioi o da pezzi di comete (secondo alcune teorie) ecco che in realtà siamo proprio noi gli alieni di questa terra.
    😆

I commenti sono chiusi.