2 commenti su “Curiosity

  1. Ciao Ross! Secondo me, nei mie gusti..e’ una questione di percentuale (“e dalli… magari ora Marghian ci inserisce qualche equazione….no, tranquilla…). Mi spiego. Brani dei Rolling che mi piacciono quanto quelli dei Beatles ce ne sono, pero’..sono pochi, rispetto ai brani dei Beatles che mi piaccion. Ecco perche’, per me, e’ una questione di percentuale.

    “Satisfation”, “Ruby tuesday”, “Angie” mi piacciono “a macchiadùra” (in sardo “da impazzire”). Pero’.sono di piu’, come ^numero, le canzoni dei Beatles che mi piacciono.

    Ti confesso, Ross, che io non sono mai stato “beatle-omane”. Mi piacciono, si’, ma non in maniera da farne degli idoli. Come non ho mai “divinizzato” i Rollling, mi piacciono, questo si’.

    Per la cronaca, “let it be”, “yesterday”, “in my life” le preferisco cantate *rispettivamente da Aretha Franklin, Ray Charles e Jose’ Feliciano. Ciao Ross 🙂

    Marghian

  2. Sai dove sta la questione, Ross? Secondo me, non so…manderanno tante altre sonde, altri rovers..ed ancora-temo- si stara’ cercando ancora l’acqua. “Curiosity” e’ arrivata dopo altre sonde dalle quali arrivavano notizie di “possibile presenza di acqua in passato”.
    Esattamente come si diceva una ventina di anni fa, oggi si dice che “forse c’era acqua”. Credo che dovra’ camminarci l’uomo, su Marte, per avere la prova definitiva dell’esistenza, passata o presente, dell’acqua o di altre cose. Andarci, restarci un annetto, fare escursioni, andare dentro caverne ed esplorando anfratti, fare prelievi dentro antichi crateri o nelle pianure “alluvionali”,, spaccare pietre con un martello per cercare qualche fossile… i robottini, credo, non troveranno mai le cose che si potrebbero trovare su Marte con un equipaggio permanente che abiti, per dei mesi, dentro un modulo bello groso, da poterci dormire e mangiare comodamente…e da li’ fare le escursioni-“alpinismo”, speleologia..-. Ciao Ross.

    Marghian

I commenti sono chiusi.