12 commenti su “l papiro della ‘moglie di Gesù’

  1. Ciao Ross. Qui..Dan brown ci cova. “Moglie di gesu'”. “Dunque era solo un uomo!” “No, la vera castita’ e’ altra cosa, e’ quella del cuore”. “Era solo un uomo comunque, il “celibato” di Gesu’ non prova la sua divinita’”. Se fossi un giornalista ed intervistassi la gente, alcune delle risposte sarebbero queste. La mia? Non so, bisogna vedere anche cone e’ stata tradotta la parola che da’ come risultato “moglie”, se singolare o plurale- da poter significare anche “le donne”. Nelle traduzioni dall’ebraico al greco, e dal greco al latino gli errori sono comuni. “Eè piu’ facile che un cammello entri nella cruna di un ago che…”. Peccato che “kamelon” in graco pare che voglia dire “fune” e non “cammello”. In questocaso la parabola non perde il suo significato, “e’ piu’ facile che una grosa fune passi per l’ago che un ricco…”, ma in altri casi le traduzioni portano fuori strada. Ciao 🙂

    Marghian

    • Altre fonti, ora che ricordo, fonti anche piu’ antiche di questo papiro, parlano di un gesu’ sposato, ne parla anche il vangelo apocrifo “di tommaso”. Dobbiamo stare pero’ molto attenti (non te lo scrivo per bigottismo religioso, figurati, ma per amore di metodo scientifico) a trarre conclusioni (te lo scriverei anche se la questione riguardasse un qualsiasi personaggio storico dell’epoca). Il papiro, alcuni altri testi sono solo degli indizi. Sicuro e’ che una cosa che poteva essre scomoda, e’ stata via via tolta dai “canoni” sulla figura di Cristo, su questo non ci piove. Si dice-come saprai- che forse Gesu’ non era figlio unico. Dal vangelo-canonico, questa volta, puoi leggere “maestro, tua madre ed i tuoi fratelli ti stanno cercando…”. La risposta di Gesu’ fu che “io devo fare le cose del Padre mio, ed ognuno di questi che mi ascoltano e’ per me fratello, sorella e madre…”
      ^e moglie”,chissà se ha detto anche cosi’, ma nei Vangeli non c’e scritto 🙂

      Ciao.

      • Credo che l’interpretazione dei vangeli sia cosa difficilissima, Gesù era a tutti gli effetti un uomo e quindi come tale si comportava e chissà, magari Maddalena è stata veramente sua “moglie”
        A volte penso che il suo sacrificio sia stato inutile, visto come si è evoluta l’umanità.
        Grazie e ciao
        😀

    • Ciao Marhg, è vero che gatta ci cova, mi è piaciuto tantissimo il lbro di Dan Brown, anche gli altri in verità, l’ultimo invece “Inferno” mi ha delusa un pò, lo rileggerò perchè a volte libri e films si apprezzano meglio dopo la rivisitazione. Non sapevo che kamelon siginficasse fune e, come al solito, mi hai insegnato qualcosa.
      Grazie e ciao, Ross 😀

      • Ho scritto “Dan Brown ci cova” perche’ la cosa non puo’ non ricordare Dan Brown. Non che Dan Brown sia credibile, beninteso, ne’ che lui abbia inventato tutto di sana pianta. Brown ha gia’ meso insieme cose gia’ esistenti, anche da secoli. Pero’, scrivendo “Dan Brown” ho reso immediata l’asociazione di idee, “lui” e “qeuste storie”.

        Venti anni fa, molto prima del romanzo, su una rivista di misteri, lessi un articolo che diceva che “l’uomo della sindone non e’ Cristo ma il Battista”, perche’ “Leonardo produsse l’opera con degli indizi, e la striscia che attraversa il collo dell’uomo della sindone sarebbe “il segno della decapitazione del battista…”.
        Una diceria, ovviamente, “basata” sul fatto che forse Leonardo da Vinci facese parte di una “setta giovannea”, che sosteneva che “il Battista e Gesu’ erano in realta’ rivali” e Giovanni fosse piu’ grande di Gesu’..eccetera. Come vedi, a scomodare Leonardo ci hanno pensato molti altri prima di Dan Brown. Ciao Ross 🙂

        Marghian

    • Forse saranno note a te e alle persone istruite, io, ignorante quale sono e anche disinformata, di quel papiro non ne sapevo nulla e quando l’ho visto nel web mi è piaciuto riportarlo nel mio blog, quello che succede ora non lo so, io vivo del momento.
      Buona serata
      Ross 😀

  2. Ecco l’altra Ross quella un po’ muffetta 😆
    Che vuoi che ti dica? Che è un bellissimo articolo, interessantissimo, sensazionale, rivoluzionario?
    Va bene così?

    Alle volte mi domando perchè scrivo qui.
    Se ti disturba levo il disturbo, vivo ugualmente.
    Buona serata

    • ma caro Bruce, visto che mi hai scritto che sono cose risapute ti ho risposto che io di quel papiro non ne sapevo nulla, veramente di tantissime cose non so nulla, per questo mi reputo una ignorantella e mi piace leggere i vostri posts per imparare qualcosa. Non mi disturbi affatto, figurati, ma se ritieni che sia una muffetta non capisco perchè vieni a leggermi, mi spiace farti perdere inutilmente del tempo, qui ognuno è libero di fare quello che vuole, ci mancherebbe.
      Buona serata anche a te

  3. Cara Ross se le tue risposte sono sempre così acide e te la prendi per un nonnulla, hai ragione: questo non è il mio posto.

    E poi, scusa, faccio veramente fatica a credere (quasi che tu mi voglia prendere in giro) che una religiosa come te che si definisce ignonorante e disinformata conosce le opere di Dan Brown, ma non la vita di Gesù,
    Ma alla fine cosa mi interessa e perchè mi pongo questi problemi. Fatti tuoi.

    • Non è che poi io sia così religiosa, tant’è che non vado neppure a Messa, e che si supponesse che Gesù avesse una presunta moglie,
      prima di Dan Brown proprio non lo sapevo. Sono acida quando mi accordo che mi prendi in giro, o così mi sembra.
      Comunque non ti preoccupare, se ti do così ai nervi, da arrivare al punto di non salutare nemmeno, non preoccuparti e non
      porti nemmeno il problema, come hai scritto, ignorami e basta così non ti innervosisci.
      Buona serata
      ciao, Ross

  4. Io, un po’ piu’ informato di te – al riguardo, non intendo in generale..- non ho specificato che “Dan Brown ci cova” non significa che Dan Brown e’ stato il primo. No, Brown ha solo una infarinatura-magari ricca ma pur sempre infarinatura, di Gesu’ nessuno sa, in effetti- di “rotoli del Mar Morto”, “vangeli apocrifi”, “Leonardo da Vinci”-si’, perche’ anche Leonardo, con la pittura, ha descritto un gesu’ ‘ “non canonico”- eccetera. Ma gia’ antichi testi, ancor prima -direi-..del romanzo “Codice da Vinci” e prima di questo papiro, parlano di un Gesu’ sposato, un gesu’ non figlio unico e, leggi leggi, un Gesu’ che..”non sarebbe morto sulla croce, ma riuscito a fuggire, avrebbe vissuto fino a 120 anni…in India”! Non conosco la fonte, ma non e’ Dan brown, le parole tra virgolette furono udite da me in una trasmissione di Mike Bongiorno, “scommettiamo” credo . “Ma che razza di fonte..” lo so, ma Bongiorno leggeva un foglio scritto, e priam di leggere-debbo dire con umilta’- disse qualcosa come “non ho inventato io questa cosa, sentite…”.

    A Voyager, in India, un induista disse “noi veneriamo questa tomba di Issa, colui che venne dall’Israele, nacque da una vergine…”. “Mike Bongiorno”, pensai io.

    Poi non so-ecco, ^qui sono disinformato io..- se Dan brown ha tratto da antiche fonti l’idea della stirpe Merovingia, “la stirpe di Gesu'”, la questione che “santo graal” sarebbe in realta’ “sang real”-in francese “sangue reale”. Ma credo che anche qui, Dan Brown sia arrivato molto dopo. “E fu cosi’ che Giuseppe di Arimatea arrivo’ nelle coste britanniche….”. Una storeilla a fumetti tipo “Martin Mystere”, ma degli anni ’70. E..sai la storia del “femminino sacro”? Gesu’ avrebbe avuto una figlia dal rapporto con Maria Maddalena- che molti identificano come “la moglie di Gesu'”- e questa ragazza era “il femminino sacro”, antenata diretta dei membri dal “sang real”, “merovingi” e coso.

    Niente di vero, chiaramente. Ma..proprio perche’ la verita’ non al si conosce, e non la si conoscera’ mai, nascono queste storie, ed in tutte le epoche. Ciao Ross.

    Marghian

I commenti sono chiusi.