8 commenti su “I MISTERI DEL LAGO DI VOSTOK

  1. Molto interessante, la natura ha tanti misteri ancora da spiegare…..
    Buona serata Ross! 🙂

    • E credo che il mistero più “misterioso” sia l’uomo. Ciao e scusa il ritardo per la risposta.
      Buona Domenica
      Ross 😀

  2. “Di sicuro c’è che l’acqua che contiene è purissima, incontaminata dall’ambiente terrestre”. Fino ad oggi… 😆
    Scherzi a parte, speriamo che riescano a studiare il lago senza contaminarlo.
    Qalcuno diche che la Nasa non abbia fatto atterrare nessuna sonda sulla luna di Giove Europa per “non contaminare la vita di Eurpoa” (e per poter dire che la vita e’ “indigena” e non portata lassu’ da “noi”.
    Forse a generare la strana anomalia, se c’e, e’ un antico meteorite- ma anche fenomeni gelogici potrebbero generare qualche anomalia…

    • Questo lago di Vostok mi affascina sempre di più. E’ come se fosse un pianeta a sè stante, dentro un altro pianeta, e come hai ipotizzato, potrebbe essere un altro meteorite che gli ha dato la vita.
      E sottolineo un altro…
      Buona serata, Ross 😀

  3. …Immagina poi, se nel lago Vostok vivessero esseri pensanti. Difficilotto per loro immaginare “cosa c’e oltre il ghiaccio che copre tutto il mondo…- per loro-. Ciao Ross.

    Marghian

    • Mah! dipende dal loro grado di progresso, a meno che si sentano come in quell’ipotesi dell’uomo nato e cresciuto in un ambiente completamente chiuso, che avevi fatto tu in un altro commento.
      Ciao 😀

      • Ciao Ross. Si’, lo ricordo. La situazione ipotetica del bambino nella stanza chiusa, che e’ la stessa nostra situazione, nel senso che..vediamo quello che possiamo vedere, e capire- proprio come il bambino vede solo le pareti e le cose dentro la stanza-. Ecco che noi spesso non crediamo, o crediamo, che esista roba al di la’ della materia che vediamo, proprio come il bambino dice di non crederci, se gli vien detto cosa c’e oltre la stanza. “Mare, mondi, foreste? Tutte fantasie!”. Oppure, se il bambino ha la mente aperta, pensa da solo che..ci sono altre stanze, altre case, oltre i muri ; e tante cose che qui non posso vodere, ma non per questo non esistono”. Ciao 🙂

        Marghian

I commenti sono chiusi.